Tu sei qui

Ecodoppler Arti Inferiori

Agoaspirato e biopsie ecoguidate
Eco Color Doppler aorta
Eco Color Doppler arterie renali
Eco Color Doppler arti inferiori
Eco Color Doppler carotide
Ecografia anche neonatali
Ecografia tessuti molli
Ecografia muscolo-scheletrica
Ecografia tessuti molli
Ecografia pelvica trans-vaginale
Ecografia pelvica
Ecografia addominale
Ecografia Prostatica trans-rettale
Ecografia epatica
Tutti i tipi di ecografie ed eco color Doppler



Un centro all'avanguardia a vostra disposizione

L'ecocolordoppler arti inferiori o vascolare è una metodica diagnostica non invasiva, che permette la visualizzazione ecografica dei principali vasi sanguigni e lo studio del flusso ematico al loro interno. In questa pagina descriveremo brevemente la metodica dedicando un'altra pagina all'ecocolordoppler del cuore (vedi la sezione del sito che riguarda la cardiologia).

Come nel caso dell'ecografia e di altre metodiche diagnostiche mediche l'esperienza e la competenza del medico che esegue l'accertamento risulta spesso decisiva infatti queste sono metodiche che vengono definite "operatore-dipendente" ovvero molto influenzate dalla capacità del medico che le esegue. È una tecnica più avanzata rispetto alla ecografia doppler in duplex-scanner ed è capace di fornire informazioni ancora più precise sul flusso ematico all'interno dei vasi sanguigni. I vasi più frequentemente studiati con la metodica ecocolordoppler sono le carotidi e le vertebrali; arterie e le vene delle gambe, i grossi vasi arteriosi e venosi dell’addome, le arterie e le vene degli arti superiori (meno frequente) e il cuore con le arterie che da esso partono.

L'ecocolordoppler arti inferiori dei tronchi sovraortici – TSA, detto anche  ecocolorDoppler carotideo o dei vasi epiaortici, permette di individuare la presenza di una patologia steno-ostruttiva nelle arterie che portano il sangue al cervello, ovvero carotidi ed arterie vertebrali. Le carotidi sono arterie che decorrono lateralmente al collo e sono quelle che riforniscono il sangue al cervello, si può quindi capire l’estrema importanza di questo esame, che può mettere in evidenza alterazioni di decorso o di aspetto, ma soprattutto restringimenti (stenosi) che per la maggior parte degli individui decorrono senza sintomi particolarmente evidenti, fino a determinare, quando assumono valori importanti, ictus o TIA( attacchi ischemici transitori) mettendo a rischio o invalidando la vita di un paziente.

 Quindi la semplice esecuzione di questo esame, effettuata, se non ci sono sintomi e particolari fattori di rischio (diabete, ipercolesterolemia, ipertensione, fumo ecc.), come prevenzione, intorno ai 55-60 anni d’età può diventare fondamentale per la vita del paziente. Dunque l’ecocolorDoppler dei tronchi sovraortici rappresenta il miglior metodo di valutazione del rischio di malattia dell’apparato cardiovascolare in soggetti sintomatici ma anche asintomatici.




CONTATTA LO STUDIO PER UN APPUNTAMENTO IN SEDE